By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Il sogno dei cubani di comprarsi una nuova automobile si è infranto sul listino prezzi. Dopo cinquant’anni, cadute le restrizioni, a Cuba è iniziata la vendita libera di vetture nuove. L’euforia ha lasciato subito il posto alla rabbia: il costo è fino a dieci volte superiore a quello europeo. Inaccessibile per salari mensili medi che si aggirano sui 20 dollari.“Un dipendente statale che vive del suo stipendio non può acquistare una di queste vetture con prezzi del genere. Avrà bisogno di 40 anni per ripagare un prestito,” dice Guillermo Flores, ingegnere informatico.A Cuba prima si poteva acquistare una nuova vettura solo con un permesso dello Stato. Questa liberalizzazione, rivoluzionaria sulla carta, ha dovuto fare letteralmente i conti con l’aumento delle tasse sulle importazioni di veicoli che raddoppiano il prezzo. I cubani non diranno addio troppo presto alle automobili americane anni Cinquanta che, forse, per molto tempo ancora faranno parte dell’arredo urbano di Cuba.