By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Con il nuovo anno, il primo gennaio, anche la Lettonia entra nell’eurozona. Dopo l’Estonia, tre anni fa, è il secondo paese baltico ad aderire al sistema della moneta unica europea che, a partire dal primo gennaio 2014, avrà dunque 18 membri. I cittadini lettoni si preparano dunque a dire addio al Lats, la valuta locale: “È triste abbandonare il Lats – dice una ragazza – ma per quanto riguarda l’euro e quello che ci riserva il futuro, non sono affatto preoccupata”. I commercianti hanno già iniziato a indicare i nuovi prezzi in euro, cosa che non sembra rassicurare tutti i cittadini: “In tutti gli altri paesi che ci sono passati prima di noi i prezzi sono aumentati – dice un anziano – E certamente succederà anche qui. E questo non lo trovo giusto”. L’euro ha iniziato il suo cammino il primo gennaio del 1999 con l’adesione dei primi 11 stati, fra cui l’Italia. Oggi la moneta unica è presente nei 2/3 dei paesi dell’Unione europea, con un bacino di utilizzatori che supera i 300 milioni di persone. A loro si stanno dunque per aggiungere i due milioni di lettoni. A Riga i nostalgici potranno consolarsi con una specialità del posto: i biscotti a forma di lats.