By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Bangkok, (TMNews) - Boicottare le elezioni del 2 febbraio: con questo obiettivo centinaia di manifestanti del partito di opposizione thailandese, il Democrat Party, hanno circondato lo stadio della capitale Bangkok dove i rappresentanti dei partiti si registravano in vista della scadenza del 27 dicembre per le candidature. È l'ultima delle iniziative che da mesi portano in piazza i manifestanti anti-Thaksin che chiedono le dimissioni del premier Yingluck Shinawatra, sorella dell'ex presidente in esilio e capo del Puea Party, da vent'anni maggioranza in Parlamento, e la fine del dominio politico della famiglia."Sono qui per dimostrare ai candidati alle elezioni che ci devono essere riforme: non siamo contro il voto ma sappiamo che senza riforme nulla cambierà in Thailandia"."Non permetteremo che i tiranni governino, non glielo lasceremo fare. Preferiamo essere accusati di insurrezione piuttosto che permettere che corrompano il Paese"."I governi del passato non sono stati trasparenti,