By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Dimissioni del governo e fine delle persecuzioni politiche in Ucraina. Arseny Yatsenyuk, leader pro tempore del partito ‘Patria’ dell’ex premier Iulia Timoshenko, parla ai microfoni di euronews e detta le richieste della piazza. Alla domanda sulla possibilità di elezioni anticipate da parte del giornalista Sergio Cantone, il capogruppo parlamentare spiega la strategia dell’opposizione. Arseny Yatsenyuk: Le elezioni presidenziali e parlamentari anticipate sono l’obiettivo finale. Ma siamo realisti, sappiamo che non è impresa facile far cadere questo presidente. Yanukovich non si dimetterà mai, ma se il popolo ucraino continuerà a protestare, a lottare per la propria libertà e i propri diritti civili, e centinaia di migliaia di persone continuerranno a manifestare pacificamente contro questo governo, contro questo presidente e per l’integrazione europea, possiamo raggiungere il nostro obiettivo. Sergio Cantone, euronews: Chi ha ordinato alla polizia antisommossa di intervenire in piazza Maidan sabato scorso. L’ordine è venuto dall’alto, direttamente dal Presidente? Arseny Yatsenyuk: Credo che i responsabili di quell’intervento siano i suoi più stretti collaboratori, come il consigliere per la sicurezza nazionale, Kluiev, e i più alti vertici delle forze dell’ordine.