By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

È salito ad almeno 44 morti il bilancio delle vittime dell’esplosione dell’oleodotto avvenuta ieri nella Cina orientale. I feriti sono quasi 140, decine dei quali sono tuttora in condizioni gravi. Lo scoppio si è verificato a Quingdao, la più grande città della provincia dello Shandong. Decine di operai stavano lavorando alla riparazione di un oleodotto appartenente alla compagnia Sinopec, quando una massiccia quantità di petrolio è fuoriuscita dalla tubatura, riversandosi nelle condutture cittadine. In quel momento si è verificata la deflagrazione. Si tratta di uno dei più gravi incidenti industriali avvenuti quest’anno in Cina.