By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Un appello a Sua Eccellenza il Prefetto di Agrigento arriva da Ignazio Cutrò, imprenditore di Bivona, che si è ribellato al pizzo. Adesso vive nella paura per la sua famiglia e nel timore di essere lasciato solo. Nella lettera Cutrò, testimone di Giustizia, dice che ha creduto e che crede nelle istituzioni e, soprattutto, nella necessità che bisogna contribuire in tutti i modi per liberare la nostra terra dalla mala pianta della mafia. Non sono un eroe, scrive, e, forse, senza il conforto e la protezione dello Stato non avrei trovato tutto il coraggio necessario per ribellarmi e lottare. In questa missione, continua ancora limprenditore, ho dato più di quello che possedevo: - ho dato la mia tranquillità e la sicurezza della mia vita; - ho dato la serenità della mia famiglia; - ho dato il mio sorriso ormai annullato dalle preoccupazioni. E proprio per tutto questo e perché non sono un eroe, non posso accettare che oggi io debba perdere la possibilità di lavorare e che mi crolli addosso tutto quello che con grandi sacrifici avevo costruito con fatica e sudore. La mafia ha tanti modi per eliminare un suo avversario ed, in questo momento, non potendo procedere alla mia eliminazione fisica, si adopera per fare terra bruciata attorno al mio lavoro e alla mia famiglia. Per farmi questo male, continua ancora Cutrò, la mafia non ha bisogno di fare proclami perché e sufficiente che tutti sappiano che attorno a me cé una cappa di minacce e di terrore che per estensione può coinvolgere tutti coloro che mi danno lavoro o mi accettano in amicizia. Di giorno in giorno si assottigliano le mie possibilità di svolgere una vita ed un lavoro normali, di giorno in giorno aumenta la mia solitudine, lisolamento della mia famiglia, i rifiuti o le difficoltà nel darmi un lavoro. Fino ad ora non mi pento della mia scelta di contrasto alla mafia e continuo ad essere fiero di non aver ceduto al ricatto e allestorsione, ma il prezzo da pagare comincia ad essere sempre più alto e di giorno...