By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Quali sono le iniziative che l'ANAS intende adottare per limitare i disagi derivanti dai lavori di raddoppio della S.S 640 AG-CL? Questo è quanto chiesto con una lettera, dall'Assessore Comunale per la tutela dei consumatori di Agrigento, Pietro Mirotta al Direttore Regionale dell'ANAS, Ugo Di Bennardo e al Dirigente area tecnica, Federico Murrone. La missiva di Mirotta giunge in seguito al parziale crollo della bretella di collegamento, ancora non completa, ubicata nei pressi del bivio per Favara all'altezza del distributore di Carburanti ERG. Ricordiamo che i lavori di realizzazione dell'arteria, resa impraticabile dalla piena del torrente San Biagio lo scorso 28 settembre, erano iniziati lo scorso 04 Agosto, per decongestionare il notevole traffico veicolare in transito nei due centri, Favara e Agrigento, a causa della chiusura della Strada Statale. Le immagini che state vedendo, si riferiscono appunto ai lavori di realizzazione della strada in fase iniziale. Opere per la quale era stata annunciata la conclusione per la metà di Agosto, ma a distanza di oltre un mese e mezzo, l'arteria è stata letteralmente sommersa dalle acque. "Tale inconveniente - scrive l'Assessore Mirotta - comporterà ulteriori notevoli ritardi e consequenziali disagi, che si aggraveranno con l'approssimarsi della stagione invernale, per studenti e docenti, che dalla frazione del Villaggio Mosè intendono raggiungere il Polo universitario di C.da Calcarelle; ma anche -- continua Mirotta - il raggiungimento del Tribunale per gli utenti e dell'Ospedale per i pazienti delle frazioni del Villaggio Mosè e di San Leone, - conclude - è divenuta pressoché impossibile, se non attraverso un circuito lungo e tortuoso all'interno dell'asse viario cittadino."