By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

http://www.videocon.it uidava l’automobile con regolare patente, attraversava la strada senza aiuto, leggeva e firmava documenti, ma per lo Stato era non vedente. È l’ennesimo caso di falsa cecità scoperto dai carabinieri della stazione di Ariccia grazie a complesse indagini e pedinamenti. Questa volta a finire in manette per il reato di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato è una donna di 66 anni, originaria della provincia di Siena e residente ad Ariccia. Simulando una cecità assoluta, la signora percepiva un assegno mensile di accompagnamento di oltre 800 euro, e beneficiava inoltre di un impiego garantito presso una struttura sanitaria, dove svolgeva mansioni amministrative. Ma all’uscita dal lavoro, la donna faceva una vita del tutto normale.